Cos’è la business continuity?

La business continuity consiste nella capacità di un’organizzazione di garantire le funzionalità mission-critical durante e dopo un’emergenza. Ci sono una miriade di interruzioni che possono avere un costo per le organizzazioni in termini di tempo, denaro e produttività. La pianificazione della business continuity aiuta a prepararsi a questi rischi prima che si verifichino. Le organizzazioni di oggi devono confrontarsi con una miriade di potenziali interruzioni che vanno ben oltre le calamità naturali. Le interruzioni dei servizi, le violazioni della sicurezza e la concorrenza di settore possono rappresentare minacce rilevanti per i processi aziendali.

Scoprite ulteriori argomenti relativi alla business continuity:    

Qual è lo scopo principale della business continuity?

La business continuity consente alle organizzazioni di:

  • Garantire l’ottimizzazione della produttività della forza lavoro durante qualsiasi tipo di interruzione aziendale, sia pianificata che imprevista
  • Proteggere e controllare le informazioni aziendali garantendo che il reparto IT mantenga il controllo nel datacenter
  • Semplificare la pianificazione e le operazioni di continuità utilizzando la stessa infrastruttura utilizzata quotidianamente che supporta l’organizzazione durante le operazioni di routine

In passato, le organizzazioni si affidavano a una serie complessa di sistemi fisici per garantire l’operatività durante le situazioni di emergenza. Sotto il profilo informatico, gli stakeholder dovevano predisporre endpoint (come nuovi computer desktop e tecnologie di networking) per mantenere una combinazione di sistemi fino a quando non si fosse tornati alla normalità dal punto di vista operativo.

Oggi, il cloud computing, i sistemi ridondanti e la pianificazione strategica garantiscono l’operatività aziendale quando si verificano imprevisti. Nel XXI secolo la gestione della business continuity è diventata notevolmente più semplice e la creazione di un programma affidabile di business continuity non rappresenta più la sfida insormontabile di un tempo. Durante un’emergenza, le organizzazioni aziendali possono riuscire a garantire tutte le funzionalità, mentre le piccole e medie imprese possono concentrarsi sul mantenere attive le funzionalità critiche fino al termine dell’emergenza.

Ma anche nell’era della connessione, l’assessment dei rischi, la gestione dei rischi e la pianificazione del disaster recovery rimangono fondamentali per garantire la continuità aziendale.

Quali tecnologie supportano la business continuity?

Le tecnologie integrate supportate da piattaforme del cloud offrono alle aziende moderne la capacità di prepararsi e reagire alle emergenze per recuperare velocemente, indipendentemente dalla natura dell’emergenza (calamità naturali, attacchi informatici o inadempienze dei fornitori). Queste tecnologie supportano completamente le funzioni essenziali di un’azienda e la gestione dell’emergenza in presenza di potenziali minacce, oltre a eseguire accurate analisi sull’impatto aziendale.

Applicazioni e desktop ospitati

I desktop virtuali sono ideali per la business continuity, in quanto consentono agli utenti di accedere alle applicazioni utilizzando qualsiasi dispositivo, anche nel caso in cui un’emergenza metta fuori gioco il datacenter e gli uffici aziendali. Questo accesso remoto aiuta a garantire il processo di business continuity.

Sincronizzazione e condivisione di file

In caso di emergenza, la disponibilità dei file critici è essenziale per la continuità operativa. Gli strumenti di sincronizzazione e condivisione dei file basati sul cloud offrono agli stakeholder la possibilità di accedere ovunque ai dati aziendali. Inoltre, le opzioni di controllo basate su policy e i sofisticati protocolli di sicurezza riducono il rischio di perdita o danneggiamento dei dati, garantendo che le informazioni rimangano in uno stato inalterato per tutta la durata dell’emergenza. In caso di violazione grave, gli strumenti di crittografia e le opzioni di cancellazione remota tengono al sicuro dai malintenzionati le informazioni sensibili.

Cloud Networking

In situazioni normali, le reti cloud offrono alle organizzazioni la possibilità di espandere le proprie risorse in base alle esigenze. Nel caso in cui un’emergenza colpisca il datacenter primario, le soluzioni di disaster recovery possono distribuire le risorse virtualizzate tra varie sedi secondarie, limitando il downtime o eliminando completamente le interruzioni del servizio. Queste soluzioni garantiscono le prestazioni e l’affidabilità durante l’emergenza, offrendo agli stakeholder il tempo necessario per salvaguardare le operazioni aziendali.

Unified endpoint management

In caso di emergenza, i dipendenti devono avere la possibilità di accedere alle proprie applicazioni e ai propri file da qualsiasi luogo e dispositivo. L’Unified Endpoint Management consente alle organizzazioni di distribuire ai dipendenti applicazioni e dati in modo sicuro, indipendentemente dall’endpoint, dalla rete o dalla posizione dell’utente.

Content Collaboration

Mantenere i team connessi durante le emergenze è fondamentale per la resilienza e gli obiettivi di recovery, inoltre è un cardine di qualsiasi strategia di business continuity affidabile. I piani di emergenza ottimizzati sfruttano gli strumenti di collaborazione per spostare i carichi di lavoro verso i team al di fuori della zona interessata dalla criticità. È importante sottolineare che gli strumenti di collaborazione utilizzano la tecnologia cloud per fornire agli stakeholder autorizzati un accesso praticamente istantaneo alle funzioni critiche, come definito dal piano di emergenza.

WHITE PAPER

Linee guida per garantire la business continuity della vostra organizzazione

Scoprite come un piano di business continuity completo consenta alle persone di lavorare esattamente come farebbero in condizioni di normalità anche durante un’emergenza.

In che modo la business continuity aiuta a ridurre i rischi

In un ambiente aziendale competitivo, un’interruzione può costare caro alle organizzazioni. La gestione delle emergenze mette alla prova anche le organizzazioni più preparate. Per garantire che i team possano rimanere produttivi e gli stakeholder del reparto IT possano raggiungere gli obiettivi temporali di recovery, i leader devono fare investimenti strategici in tecnologie resilienti. Il supporto di questi strumenti, policy, strategie di recovery e attività di continuity standardizzate consente agli stakeholder di mantenere il controllo e supportare il backup dei dati anche nei peggiori scenari di emergenza.

Essenzialmente, quando si verifica un imprevisto, un piano di business continuity fornisce un quadro di riferimento affidabile per ricevere assistenza. Attraverso la previsione di emergenze potenziali e l’identificazione di funzioni mission-critical, le organizzazioni aumentano con facilità le loro opportunità di superare sfide imponenti. Un approccio sistematico assicura che ognuno comprenda il proprio ruolo e abbia la maggiore possibilità di successo.

I tre pilastri di resilienza, recovery e contingenza rafforzano le organizzazioni, dando loro la possibilità di supportare i team interni e gli stakeholder esterni.

Soluzioni Citrix per la business continuity

Grazie alle soluzioni Citrix per la business continuity, garantite la produttività degli utenti da qualsiasi luogo e dispositivo, senza penalizzare la sicurezza. Da Citrix Virtual Apps and Desktops alle opzioni Desktops-as-a-Service (DaaS) completamente gestite, potete scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze specifiche di business continuity.

Scoprite i vantaggi della business continuity con Citrix DaaS