Cos’è un workspace virtuale?

Il termine “workspace virtuale” viene in genere utilizzato per descrivere un ambiente di lavoro in cui gli utenti si connettono digitalmente tra loro a prescindere dalla rispettiva posizione fisica. In un workspace virtuale gli utenti lavorano insieme utilizzando strumenti che promuovono la comunicazione e la collaborazione.

Sebbene inizialmente questo tipo di ambiente virtuale sia nato per replicare un ufficio fisico, oggi i workspace virtuali vengono utilizzati per migliorare l’efficienza, la collaborazione e la sicurezza.

Approfondite altri aspetti del benessere digitale: 

Quali sono gli elementi di un workspace virtuale?

L’obiettivo di un workspace virtuale è semplificare il lavoro dei dipendenti organizzando dati e attività. Pertanto, un workspace virtuale deve presentare tre caratteristiche:

Unificazione: cosa significa quando un workspace è unificato? Prevede la centralizzazione di applicazioni, desktop e dati. Gli utenti possono collaborare e lavorare sugli stessi progetti e documenti. Inoltre, possono accedere a documenti, dati e strumenti di cui hanno bisogno per lavorare da un’interfaccia centrale che funziona su qualsiasi dispositivo.

Sicurezza: un workspace virtuale migliora la sicurezza poiché offre ai team IT un controllo centralizzato su ciascun punto di accesso. Un workspace efficiente include funzionalità di sicurezza avanzate, come il controllo degli accessi single sign-on e l’analytics della sicurezza. I lavoratori possono accedere in modo sicuro da qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo, fruendo di un’ottima esperienza utente. Grazie alle funzionalità di analytics, le minacce interne vengono rilevate prima che si trasformino in un problema più grande.

Automazione: un workspace virtuale efficace utilizza tecnologie di intelligenza artificiale, tra cui il machine learning, per automatizzare e semplificare le attività ricorrenti. Gli utenti possono risparmiare tempo e fatica servendosi delle microapp per automatizzare i flussi di lavoro.

Workspace sul cloud e in locale a confronto

Alcune aziende utilizzano un tipo di workspace virtuale all’interno di un formato in locale. Dato che richiede un grande investimento in infrastrutture per i desktop ospitati, questa soluzione è inadatta alle piccole e medie imprese.

Il workspace cloud: un workspace cloud, invece, non comporta costi in conto capitale. Poiché la soluzione è ospitata nel cloud, non è necessario che le aziende acquistino più server per scalare le operazioni.

Infrastruttura in locale: un’infrastruttura in locale, inoltre, è priva della flessibilità di un ambiente virtuale cloud, accessibile da qualsiasi dispositivo connesso a Internet.

WHITE PAPER

Tre modi in cui il workspace digitale avvantaggia sia i dipendenti che il reparto IT

Scoprite come un workspace digitale adatto può aiutare le persone a lavorare al meglio, senza complicare l’IT o compromettere la sicurezza.

Chi trae vantaggio da un workspace virtuale?

Chi trae il massimo vantaggio dai workspace virtuali? Ecco alcuni casi d’uso:

La forza lavoro ibrida: lavorare alcuni giorni in ufficio e altri da casa può essere una sfida per ilavoratori ibridi. Un workspace virtuale assicura che i dipendenti utilizzino la stessa interfaccia indipendentemente dal luogo in cui si trovano. Gli utenti usufruiscono della stessa esperienza e possono collaborare nel medesimo workspace sia a casa sia in ufficio.

Lavoratori remoti: allo stesso modo, i dipendenti che lavorano sempre da remoto possono beneficiare di un workspace virtuale unificato, in particolare per quanto concerne la sicurezza. I team remoti, come l’assistenza clienti e i call center, possono rispettare le normative sulla privacy dei dati con un workspace cloud sicuro, incluso PCI-DSS.

Lavoratori mobile: i lavoratori soggetti a spostamenti, come quelli che effettuano trasporti o consegne o che viaggiano per affari, possono lavorare in modo sicuro grazie a un workspace virtuale. I dipendenti possono accedere e continuare a lavorare in tutta sicurezza anche da postazioni remote.

Dipendenti del settore sanitario: i primi soccorritori, gli operatori sanitari e i medici possono usufruire di un accesso sicuro e in tempo reale ai dati di un paziente ovunque si trovino. Il workspace virtuale permette di risparmiare tempo e allo stesso tempo garantisce la privacy crittografando tutti i dati per impostazione predefinita, mantenendoli accessibili solo al personale autorizzato.

I vantaggi del lavorare in un workspace virtuale

Lavorare in un ambiente virtuale offre molti vantaggi al personale, tra cui flessibilità, sicurezza e un’esperienza ottimizzata.

I workspace aiutano i lavoratori a passare facilmente dal lavoro remoto alla propria scrivania in ufficio, semplificando l’ambiente di lavoro. Questo trasforma la cultura aziendale, creando un ambiente di lavoro flessibile da qualsiasi luogo. L’intero flusso di lavoro viene rivoluzionato, dando priorità agli obiettivi e offrendo ai dipendenti un equilibrio migliore tra lavoro e vita privata.

Inoltre, un workspace centralizzato unifica i processi e semplifica le mansioni del personale. Gli utenti possono accedere a tutti i dati, documenti e strumenti disponibili direttamente da un pannello di controllo centrale. Possono riprendere il lavoro interrotto dai colleghi e inviarlo automaticamente in approvazione. Inoltre, non dovendo più gestire un’infinità di applicazioni, gli utenti sono più produttivi.

Infine, la semplificazione dei flussi di lavoro contribuisce a una migliore collaborazione tra i team. La comunicazione è fluida grazie alla messaggistica interna e all’automazione delle richieste. Le funzionalità di condivisione di file aiutano i team a mantenersi organizzati. Un repository centrale memorizza tutti i documenti e le informazioni rilevanti per il progetto, risolvendo uno dei problemi più comuni per i team: il tempo perso alla ricerca di informazioni.

Ecco 11 vantaggi chiave dell’adozione di un workspace virtuale per le organizzazioni:

1. Riduzione dei costi

Un workspace virtuale consente ai dipendenti di lavorare da qualsiasi luogo, eliminando la necessità degli spazi adibiti a uffici e riducendo di conseguenza i costi dell’infrastruttura. È possibile passare a uno spazio più piccolo, riducendo le spese di affitto, sicurezza e manutenzione e aumentando il ROI.

2. Incremento della soddisfazione dei dipendenti

Un workspace virtuale centralizza lo stack tecnologico, semplificando il lavoro e facendo risparmiare tempo ai dipendenti. Questo, a sua volta, migliora l’esperienza per i dipendenti, aumentando il coinvolgimento del personale. Portare a termine le attività diventa più semplice e veloce, il che aumenta la soddisfazione e la produttività dei dipendenti.

3. Migliore migrazione al cloud

Effettuare una transizione di successo al cloud non è semplice. Un workspace virtuale sicuro può agevolare il processo di migrazione. I workspace virtuali offrono la flessibilità di passare al cloud con qualsiasi modello, sia esso un ambiente pubblico, privato o ibrido. I workspace virtuali consentono una migrazione al cloud sicura e controllata di applicazioni e desktop grazie alle funzionalità di automazione e alla piena visibilità del processo

4. Miglioramento della produttività

Grazie alla semplificazione dei flussi di lavoro, i lavoratori risparmiano tempo ed energie, e possono concentrarsi sulle attività primarie anziché su quelle ripetitive. Le ricerche dimostrano che i workspace virtuali aumentano la produttività. Quando il personale può collaborare, lavorare e approvare facilmente le attività, i flussi di lavoro ne traggono beneficio.

5. Business continuity

Un ambiente virtuale consente alle aziende di portare avanti le attività nei momenti di crisi. Poiché tutto viene eseguito nel cloud, la business continuity è più solida e il disaster recovery più veloce.

6. Accesso a più talenti e opportunità di mercato

In un ambiente di lavoro virtuale, il bacino di reclutamento è più ampio. Inoltre, grazie all’aumento della produttività, le aziende possono accedere a maggiori opportunità di mercato rispetto al passato.

7. Scalabilità

Un ambiente virtuale consente di scalare facilmente verso l’alto o verso il basso le operazioni. Il cloud offre l’opportunità di aggiungere più risorse in modo rapido e semplice. È possibile integrare senza problemi membri del team, strumenti e applicazioni.

8. Miglioramento della sicurezza

Garantire ai dipendenti un facile accesso alle informazioni è una priorità per le aziende, ma il rovescio della medaglia è il potenziale rischio di compromissione degli account. Se il numero di dipendenti che svolgono le proprie attività fuori dall’ufficio, a tempo pieno o part-time, è elevato, il rischio di una violazione dei dati aumenta. Un workspace virtuale nel cloud unifica l’accesso tramite single sign-on (SSO) da qualsiasi dispositivo. Con meno password da gestire, si riduce anche il rischio che un utente malintenzionato abbia accesso alla rete. Le funzionalità di controllo delle autorizzazioni di accesso garantiscono che solo gli utenti autorizzati abbiano accesso ai dati sensibili.

9. Migliore gestione IT

La centralizzazione di un workspace virtuale offre ai team IT anche una maggiore visibilità su endpoint, traffico, accesso e attività di rete. L’analytics comportamentale basata sull’intelligenza artificiale e le funzionalità di sicurezza integrate proteggono la rete aziendale da malware, attacchi e negligenze degli utenti. I team IT possono rilevare e bloccare le minacce prima che diventino un problema serio.

10. Sostenibilità

La flessibilità di lavorare in team ibridi riduce gli spostamenti, con conseguente riduzione delle emissioni di carbonio. Inoltre, le aziende che investono in un workspace virtuale riducono l’uso della carta, poiché la maggior parte dei documenti viene condivisa in formato digitale.

11. Flessibilità

Aggiungere applicazioni e soluzioni software a un ambiente virtuale è più facile rispetto a un workspace in locale. La console unificata offre un unico punto di gestione per tutte le applicazioni e gli strumenti all’interno del workspace. Gli utenti dispongono di un punto di accesso centralizzato a tutti gli strumenti e le applicazioni di cui hanno bisogno. È possibile aggiungere nuove applicazioni alla console centrale senza mettere a repentaglio la sicurezza. I lavoratori possono utilizzare le applicazioni di cui hanno bisogno all’interno del workspace controllato

Soluzioni di workspace virtuale Citrix

Citrix fornisce una gamma di soluzioni tecnologiche, come la distribuzione e la sicurezza delle applicazioni, il Desktop-as-a-Service (DaaS), l’accesso sicuro e altro ancora, che insieme consentono alle organizzazioni di fornire i workspace virtuali sicuri di cui i dipendenti hanno bisogno per essere produttivi e sentirsi coinvolti.

Offrite un modo migliore di lavorare grazie a Citrix